• Sara D'Alessio

La maturità di Martina Natale

Aggiornato il: 9 lug 2019

Martina Natale, morta prima della maturità. È oggi la consegna del diploma

I genitori: «Siamo sereni: le abbiamo dato tanti baci»

Uccisa da un tumore il 12 giugno, prima che potesse sostenere l'esame di maturità, le sue compagne del Liceo Manzoni di Latina avevano illustrato al suo posto la tesina per far ottenere a Martina Natale il tanto desiderato diploma. Quest’ultimo è arrivato il 2 ottobre, consegnato ai genitori e al fratello dal ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti.


Il titolare della Miur ha dichiarato ai compagni della ragazza:"Essere qui a consegnare un diploma a persone meravigliose come voi per me è un onore. Voi dimostrate di essere comunità, di conoscere i valori della vita; anche questo è essere scuola. L'amore che state trasmettendo oggi e' qualcosa di unico, è un simbolo per la scuola italiana". Il ministro ha quindi ricordato che aveva appena ricevuto l'incarico "quando ho ricevuto la notizia di quanto accaduto e per me è stato istantaneo voler dare il diploma a chi ha dimostrato coraggio e voglia di vivere fino in fondo".


La preside dell'Istituto, Paola Di Veroli, ha inoltre raccontato come le compagne hanno illustrato il lavoro di Martina durante gli esami di maturità: "6 luglio, ore 11.30, aula 1. I commissari, terminati gli adempimenti conclusivi degli orali, aprirono la porta. Entrò un folto gruppo per assistere all'ultimo orale. Alessia, Gaia, Claudia, Florina, Elena, Camilla, Jessica e Giorgia si sedettero e cominciarono ad illustrare il lavoro di Martina. Pirandello, i terremoti, il teatro spagnolo... Che lavoro originale! Un sipario che si apre e via, allo spettacolo degli argomenti d'esame, tra pop up, cartoncini e fotografie. Chissà con che passione lo avrebbe proposto Martina, che lo aveva immaginato e creato...".


A conclusione della cerimonia, la mamma della ragazza ha detto che a nome della figlia è stata costituita una Onlus, "Martina e la sua luna", per aiutare le famiglie in difficoltà ad esaudire i desideri dei ragazzi ammalati.


Anche l'assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Latina, Gianmarco Proietti, ha voluto intervenire in merito alla vicenda annunciando che l'amministrazione intende premiare i compagni di classe di Martina Natale a testimonianza della gratitudine della città di Latina per il gesto d'amore fatto dai ragazzi discutendo la tesina dell'amica alla maturità.

Sono infine toccanti le parole pronunciate dal padre Tino:«Ora penso a quando mi telefonava nei giorni normali per chiedermi di andarla a prendere a scuola. Eravamo ancora all’oscuro di tutto. E io allora le rispondevo che scuola era vicina a casa e che io ero al lavoro, che ero impegnato, che non potevo, che avrei dovuto prendere il permesso, perché sono un impiegato comunale. Poi invece la vita ti cambia da un giorno all’altro improvvisamente e adesso piango, piango disperato, perché mi manca tutto, mi manca mangiare un gelato con lei, mi manca una passeggiata. E così a 52 anni capisci che hai corso una vita dietro a cose che non contavano niente».


1 visualizzazione
Logo-Raduni-04-1.png
logo a colori.png
Spreaker-Logo.png
  • Spotify Social Icon
  • Grey Instagram Icon
  • Grey Facebook Icon

Licenza SIAE n 5019 / I / 4680

Licenza SCF n 1629/15

Foro competente: Bologna

Emittente affiliata a RadUni

 «Questa emittente riconosce il valore del diritto d’autore a sostegno della creatività e della cultura. I compensi sono il salario degli autori e servono anche per promuovere e finanziare opere nuove e nuovi talenti».